Il matrimonio civile è un diritto per tutt*

Banchetto informativo di Arcigay Chieti a Ortona

Banchetto informativo di Arcigay Chieti a Ortona

Sabato 18 agosto 2012 l’associazione Arcigay Chieti ha tenuto un banchetto informativo presso la città di Ortona (CH), la prima volta in questa località, nel centralissimo corso Vittorio Emanuele. Tema della campagna di sensibilizzazione: “il matrimonio egualitario”, con relativi cartelloni e volantinaggio.
Appena allestito il banchetto ci sono stati alcuni commenti dal tono denigratorio pronunciati da un ristretto gruppo di anziani seduti al bar di fronte, in particolare uno di questi ha detto, in dialetto, con tono disgustato: “Hai visto cosa c’è scritto lì?”; inoltre siamo stati “accolti” da volantini di Forza Nuova (“L’Italia ha bisogno di figli non di omosessuali”) apparsi nella città il giorno stesso e in modo non autorizzato, palesemente offensivi nei confronti delle persone omosessuali. L’aria che si respirava inizialmente quindi era un po’ tesa perché pensavamo di trovarci davanti un muro di omofobia popolare.
A dispetto di quanto pensavamo, tuttavia, diverse persone hanno mostrato interesse per l’argomento, non solo quelle cui veniva dato il volantino, ma anche molte altre che si sono fatte avanti di loro spontanea volontà, esprimendoci appoggio ed apprezzamento e chiedendoci se fosse in atto una raccolta firme per promuovere l’iniziativa, perché in tal caso avrebbero contribuito apponendo il proprio nominativo. Altri si sono informati sui progetti futuri e sull’attività territoriale svolta (banchetti informativi e attività nelle scuole), sottolineando la necessità di eventi come questi in contesti così piccoli.
Sebbene la risposta della città sia stata in linea generale positiva ed entusiasta, tra cui l’accoglienza manifestataci dall’assessore alla cultura della città, non sono mancate le perplessità e le facce contrariate di alcuni e le reazioni bizzarre di altri: un uomo, passando, alla richiesta “Le posso lasciare un volantino?” ha persino evidenziato “Sono un padre di famiglia!” come se questo fosse un motivo che lo legittimasse all’indifferenza verso i diritti civili degli omosessuali.
Nonostante le difficoltà incontrate, come l’autofinanziamento e l’organizzazione, messi da parte i timori e la timidezza, siamo scesi in strada per far valere i nostri ideali e diffondere un messaggio di uguaglianza e rispetto, a favore di una piena parità di diritti.
Ripagati dalla tanta positività delle persone incontrate, la nostra volontà di agire è cresciuta e siamo ancora più convinti che ognuno nel proprio piccolo può fare tanto, persino con un semplice volantinaggio per le strade di un piccolo paese italiano, mettendo in discussione anche i propri pregiudizi verso il luogo in cui si vive.

Arcigay Chieti – Sylvia Rvera

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...