Speed date LGBT: come è nato, come è andata…

Nella riunione di Arcigay del mese di Settembre, un volontario, Alessio, ha fatto emergere il bisogno di creare eventi LGBT nella città di Chieti, che, sotto questo punto di vista, e’ davvero carente.

Detto fatto: si è subito passati dalla “teoria” alla pratica. Si è deciso di proporre alla comunità uno Speed Date LGBT.
Lo speed date e’ un evento il cui scopo principale e’ quello di far conoscere tante persone in poco tempo.
In soli 3 minuti, devi conoscere la persona che hai di fronte, e, se ti interessa approfondire la conoscenza, devi indicare il numero della persona su un questionario di gradimento.
Alla fine dell’evento, lo staff consegna i contatti alle coppie che hanno ottenuto un’attrazione reciproca.
Lo scopo principale degli speed date e’, senza ombra di dubbio, quello di incontrare l’anima gemella.
La maggior parte delle volte, tuttavia, lo speed date si rivela essere un mezzo divertente e interessante anche per stringere nuove amicizie.
E’ stata designata una squadra tra i volontari che si occupasse dello speed date.
E così, dopo prove di volantini, dopo sponsorizzazioni varie, l’evento ha subito preso forma, e il giorno 15 novembre 2013 ha preso vita il primo speed date LGBT in Abruzzo!

Come location per lo speed è stata scelta l’enoteca “Cueva Brigante” di Porta Pescara, a Chieti.
I partecipanti sono stati accolti dallo staff dello speed date (tutti volontari di Arcigay Chieti) che ha espletato le prime funzioni burocratiche, quali iscrizione dei partecipanti e spiegazione dell’evento.
Successivamente, ad ogni partecipante e’ stato attribuito un numero ed un gruppo di riferimento, per rendere più celere la procedura di speed date.
Prima di cominciare il tutto, i partecipanti si sono iniziati a conoscere consumando un aperitivo e sorseggiando del buon vino.
Solo in seguito, sono stati divisi in due gruppi, una sorta di due schieramenti. Ed è proprio in quel momento che è iniziato lo speed date: un moderatore dava il via agli incontri, controllava il tempo e, allo scadere dei tre minuti, stoppava per far si che le persone del gruppo A potessero girare per conoscere la persona successiva, appartenente al gruppo B.
Così facendo, il gruppo A riesce a conoscere tutti i membri del gruppo B, che stavano di fronte a loro.
In uno speed date per eterosessuali e’ molto semplice: i maschi girano tra le varie postazioni e le donne restano ferme.
In uno speed date LGBT questo non basta: e’ necessario che si conoscano tra loro anche i membri dello stesso gruppo.
Per questo motivo, il moderatore dava precise indicazioni per permettere la conoscenza anche alle persone dello stesso gruppo.

Lo staff e’ rimasto soddisfatto: hanno partecipato una ventina di persone, e sono rimasti tutti molto contenti.

È stato solo il primo di tanti altri progetti che Arcigay Chieti intende portare avanti per favorire la socializzazione LGBT.

Di seguito due articoli de Il Centro

Articolo de Il Centro del 16 novembre 2013

Articolo de Il Centro del 16 novembre 2013

Articolo de Il Centro del 16 novembre 2013

Articolo de Il Centro del 16 novembre 2013

A.

Annunci

Una risposta a “Speed date LGBT: come è nato, come è andata…

  1. Pingback: Speed Date – 15 novembre 2013 | Arcigay Chieti·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...