Movember: il cancro al testicolo

Negli ultimi 50 anni, la percentuale di uomini a cui è stato diagnosticato il tumore del testicolo è raddoppiata. Conosci i rischi, sottoponiti a un controllo

Che cos’è il tumore del testicolo?

I testicoli sono gli organi dell’apparato riproduttivo maschile responsabili della produzione di alcuni ormoni maschili e dello sperma. Il tumore del testicolo ha inizio da una crescita anomala che si sviluppa in uno o in entrambi i testicoli.

In oltre il 90% dei casi, il tumore del testicolo si sviluppa nelle cellule germinali, responsabili della produzione dello sperma. Forme secondarie di questo tipo di tumore sono causate da cellule cancerogene che hanno raggiunto i testicoli da altre parti dell’organismo (metastasi). Queste forme tumorali sono decisamente più rare rispetto a quelle principali.

Conoscere i fattori di rischioInfografica-Tumore-Ai-Testicoli-1

I soggetti di età compresa tra 15 e 40 anni sono esposti a un maggior rischio di sviluppare il tumore del testicolo. Le cause del tumore del testicolo sono ignote; tuttavia, tra i possibili fattori in grado di aumentare il rischio di sviluppare questa patologia, vi sono:

  • Storia familiare, ossia un padre o un fratello a cui è stato diagnosticato il tumore del testicolo.
  • Una precedente storia di tumore al testicolo: uomini che hanno avuto un tumore al testicolo hanno un rischio di 20-50 volte superiore di sviluppare lo stesso tumore nell’altro testicolo.
  • Mancata discesa nello scroto di uno dei testicoli che resta nell’addome o nell’inguine (criptorchidismo).
  • Fumo di sigaretta. L’esposizione a sostanze che interferiscono con l’equilibrio endocrino (per esempio l’esposizione professionale e intensa a pesticidi), l’infertilità (gli uomini infertili hanno un rischio di sviluppare il tumore tre volte superiore agli uomini fertili).

Non esiste un collegamento noto tra il tumore del testicolo e i traumi subiti a livello dei testicoli, gli sforzi sportivi, i bagni caldi o un abbigliamento attillato.

Sintomi, analisi e terapie

I sintomi

Può darsi che i sintomi della malattia siano ridotti o assenti; tuttavia, tra i segni di allerta più importanti a cui fare attenzione ci possono essere:

  • Presenza di un nodulo in un testicolo (che generalmente non causa dolore)
  • Senso di pesantezza dello scroto
  • Cambiamento nelle dimensioni e nella forma dei testicoli
  • Dolori o fitte nella parte inferiore dell’addome o all’inguine
  • Un accumulo improvviso di fluido nello scroto
  • Dolore o fastidio in un testicolo o nello scroto
  • Allargamento o indolenzimento del tessuto mammario

Autoesame

Un autoesame dei testicoli è importante nei giovani, soprattutto in quelli a rischio di tumore del testicolo.

L’autoesame del testicolo può aiutare un uomo a rilevare in modo precoce cambiamenti nei testicoli; in questo modo, in caso si renda necessaria, la terapia può essere iniziata il prima possibile.

Come effettuare l’autoesameautopalpazione

Adulti e ragazzi dovrebbero conoscere dimensioni e aspetto dei loro testicoli, esaminandoli almeno una volta al mese dopo un bagno caldo, cioè con il sacco scrotale rilassato. Ogni testicolo andrebbe esaminato facendolo ruotare tra pollice e indice alla ricerca di noduli anomali, che dovrebbero essere immediatamente riferiti al medico. L’autoesame può consentire una diagnosi precoce.

https://www.youtube.com/watch?v=jsFxJ6GMkFY

Opzioni terapeutiche

Il tumore del testicolo è ampiamente curabile con risultati efficaci e definitivi, se diagnosticato e affrontato per tempo. Il tumore del testicolo può essere curato anche a uno stadio avanzato. Tra le opzioni terapeutiche, vi sono:

  • orchiectomia (rimozione chirurgica del testicolo colpito), eseguita in regime di anestesia totale.
  • chemioterapia o radioterapia, spesso prescritta dopo l’intervento chirurgico per trattare eventuali cellule tumorali rimanenti che possono essersi diffuse ad altre parti dell’organismo, come i linfonodi.

L’autoesame del testicolo può aiutare un uomo a rilevare in modo precoce cambiamenti nei testicoli; in questo modo, in caso si renda necessaria, la terapia può essere iniziata il prima possibile.

Fonti:
http://www.airc.it/tumori/tumore-ai-testicoli.asp
https://ex.movember.com/it/mens-health/testicular-cancer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...